Benvenuto su Santuario San Donato in Ripacandida
Cerca
    Offerta alla Chiesa di San Donato         L'intesa ? stata siglata da Padre Vincenzo Coli e don Ferdinando         La Reliquia del corpo di San Francesco         SIGLATO IL GEMELLAGGIO         Accoglienza della Reliquia di San Francesco         GEMELLAGGIO CON ASSISI IL 20 AGOSTO PROSSIMO     

A cura della

Moduli
· Home
· Archivio articoli
· Galleria delle immagini
· Argomenti
· Utenti iscritti

Crediti




Questo sito Ŕ stato allestito sulla piattaforma C.M.S. PhpNuke.
Chiunque, registrandosi, potrÓ proporre articoli, inviare materiali, far parte insomma della comunitÓ di San Donato.
Lo scopo di questa iniziativa Ŕ promuovere la conoscenza e l'interesse per la chiesa di San Donato a Ripacandida e il suo ciclo pittorico.
Si ringrazia la
Pro-loco di Ripacandida,
in particolare l'infaticabile Presidente
Gerardo Cripezzi
e l'amico
ins. Gianni Petrelli.


Il contenuto di queste pagine,
raccolto ed elaborato dal
prof. Nicola Tricarico,
si riferisce ai contributi di coloro che finora si sono direttamente occupati della chiesa di San Donato.
Altro materiale sarÓ man mano inserito.
Siete pregati di segnalare errori o omissioni al Webmaster

 
Gemellaggio con Assisi L'impegno di varorizzazione degli affreschi di San Donato
Postato danictric il Venerdý, 20 agosto @ 09:26:25 CEST
_CONTRIBUTEDBY nictric

Gianni Petrelli, responsabile del settore Cultura della Pro-loco di Ripacandida, nel suo intervento del 4 agosto u.s., in occasione dell'annuncio delle manifestazioni del Gemellaggio, ha sottolineato il ruolo delle arti visive nell'opera di evangelizzazione ed ha ringraziato tutti coloro che si sono e si stanno adoperando per la valorizzazione degli affreschi di San Donato.

(La foto ? stata scattata da Haseloff il 18 giugno del 1906)


Eccellenza, Signore e Signori,
Sua Santit? Giovanni Paolo II esorta a voler rilanciare il messaggio universale della bellezza e della bont?, un tempo felicemente comprensibile a tutti precisando che le ?opere d?arte costituiscono anch?esse un formidabile strumento di catechesi?.
Il Pontefice evidenzia, in questo modo, il ruolo delle arti visive nella vita di fede dei cristiani. Infatti, sebbene ogni esperienza estetica porti l?uomo ad adorare il Creatore, ? anzitutto dall?arte figurativa che il soggetto umano si sente interpellato come un essere libero e ragionevole, capace di amare e donarsi agli altri.
Le figurazioni della Bibbia, di Cristo, della Madonna, dei Santi, che il credente vede nel contesto liturgico, gli comunicano i contenuti della fede e il senso dei riti con forza e chiarezza come poche altre forme espressive (P.T. de Pascalis).
Tutto questo ? presente nella nostra chiesa e la Pro Loco ? impegnata a valorizzare questo notevole patrimonio.
Nel tempo abbiamo dovuto superare grosse difficolt? che vanno dall?assoluta iniziale mancanza di materiale cartaceo cui poter fare riferimento, alla indifferenza dei pi? che non credevano poter esservi nella nostra zona, nel nostro paese, un cos? notevole tesoro.
Noi della Pro Loco abbiamo creduto nella necessit? di impegnarci in quest?opera di recupero e valorizzazione ed abbiamo avuto la fortuna di incontrare persone sensibili ed impegnate che hanno dato il loro disinteressato contributo.
Voglio soprattutto qui ricordare l?aiuto datoci dalla Provincia nelle persone dell?assessore Di Gregorio e del consigliere Dott. Mannella; l?impegno dell?A.P.T. e del dr. Trufelli che han fatto conoscere i nostri affreschi sino in Germania; la Regione Basilicata che spesso ha pubblicato sulla sua rivista ufficiale?Basilicata Regione notizie?scritti di studiosi (Gelao, Iusco, Grelle, Villani, Verrastro, De Blasi, N.Tricarico, ecc.); l?editore ?La Bautta? che nel suo ?Tardogotico e rinascimento in Basilicata? ha riservato un posto d?onore al nostro tempio.
Un particolare ringraziamento va al Prof. Nicola Tricarico, che nel ?72, da laureando, studi? per la prima volta la nostra chiesa e che oggi si ? reso motore insostituibile per tutto ci? che andiamo a realizzare. Cos? come non posso dimenticare la Prof.ssa Maria Curto, che con la sua tesi di laurea sulla chiesa di San Donato ha approfondito gli studi sulla stessa ed ha dato maggiore forza a noi nel credere, sempre di pi?, nella necessit? di impegnarci nel valorizzare questo nostro piccolo, grande gioiello. In futuro concentreremo la nostra attenzione sull?interessamento profuso dal grande meridionalista on.le Giustino Fortunato mirante a coinvolgere studiosi del tempo quali l?archeologo Emilie Bertaux, il Prof. Artur Haseloff dell?Istituto storico Prussiano, il dottor Martino Wachernagel e dal pittore della Moravia Austriaca Carlo Havril.
Continueremo nel nostro sforzo, (la presenza oggi di Padre Coli, della presidente Prof.ssa Pronti e degli amici di Assisi ci conforta), sperando di trovare sempre pi? gente disponibile ad aiutarci e per far conoscere ai pi? questa nostra chiesa dedicata al nostro Santo patrono ? San Donato.


 
Links Correlati
· Inoltre Gemellaggio con Assisi
· News by nictric


Articolo più letto relativo a Gemellaggio con Assisi:
L'intesa ? stata siglata da Padre Vincenzo Coli e don Ferdinando


Article Rating
Average Score: 0
Voti: 0

Please take a second and vote for this article:

Excellent
Very Good
Good
Regular
Bad



Opzioni

 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico


Limite
  
I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Re: L'impegno di varorizzazione degli affreschi di San Donato (Voto: 0)
di Anonymous il Mercoledý, 01 settembre @ 18:44:38 CEST
Caro Gianni, dopo aver visionato il lavoro contenuto nel sito su "San Donato" non posso che esprimere la mia ammirazione per l'articolazione e la portata degli argomenti trattati. Ho letto i diversi interventi dei relatori ed ho apprezzato l'esordio del tuo intervento sul concetto di "religiosit?" che passa non solo attraverso la parola scritta o pronunciata, ma anche attraverso il potere di rappresentazione iconografica. Complimenti Anna.


[ Rispondi ]


Free counter


Web site engine's code is Copyright © 2003 by PHP-Nuke. All Rights Reserved. PHP-Nuke is Free Software released under the GNU/GPL license.
Generazione pagina: 0.093 Secondi